Efficacia o efficienza?

Per quanto nel linguaggio comune queste due parole spesso coincidano, in realtà è interessante saperle distinguere. Conoscere le parole e saperle usare permette sfaccettature di pensiero, capacità di elaborazione più fine, in definitiva, un migliore pensiero logico. Motivo per cui spesso abbiamo la sensazione di dover usare parole che, in realtà, non sono del nostro vocabolario perché gli equivalenti nella nostra lingua non sono equipollenti, quindi ci troviamo a prendere “in prestito” parole appartenenti ad altri contesti. Un esempio è “design”, parola che potrebbe essere tradotta con il complesso di idee che concorrono alla progettazione di un bene o servizio.

Ritornando magicamente all’efficacia e all’efficienza, vediamo di definire i due concetti e il loro rapporto.

Per Efficacia si intende la capacità di produrre i risultati voluti. Efficienza, invece, è la capacità di produrre, sì, i risultati voluti, ma con rendimento, ossia ottenendo la massima efficacia con il minino uso di una determinata risorsa (tempo, denaro…).

I due concetti sono molto interconnessi, essendo praticamente l’uno una valutazione rispetto al solo problema posto, mentre l’altro è rapportato ad una o più elementi di nostro interesse.
Posso usare l’auto per portare mio figlio a scuola, che è a 3 minuti a piedi da casa, e visto che il pargolo arriva in classe sono stato efficace, tuttavia, se l’avessi portato a piedi probabilmente ci avrei messo meno tempo (scendi in garage, accendi l’auto, apri i cancelli, trova parcheggio…) e quindi le due soluzioni la seconda è più efficiente.

Da un punto di vista argomentativo, ad esempio, sarà inutile negare l’efficacia di qualcosa se risponde, in qualsiasi maniera, ad un problema. Semmai potrebbe essere il caso mettere in dubbio la sua efficienza. Mentre se vi troverete ad amministrare qualsiasi cosa, anche un vostro progetto personale, sarà forse il caso di valutare l’efficienza rispetto alle vostre risorse finite, o perché no?, arrivare fino a dirsi che qualcosa è poco efficiente rispetto ad una variabile ma che quella variabile, magari, non vi interessa.

Credits:
Foto di rihaij da Pixabay
https://pixabay.com/it/photos/cat-gattino-bambino-gatto-salto-912291/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *